Il ricordo della Grande Guerra porta quasi naturalmente a considerare la centralità della figura maschile. Difficilmente si valuta il ruolo della donna: i sacrifici, le sofferenze, le emozioni passano in secondo piano di fronte all’azione degli uomini.

Ricorrendo nel 2018 il centenario della fine del conflitto, abbiamo pensato che fosse giusto rendere omaggio alle donne di allora con una proposta musicale, e non solo, che presentiamo a chi vorrà condividere questo percorso.

“La solita serata di canti”, direte voi.
“Ma con tre novità”, diciamo noi.

Il punto di vista.
Essendo il nostro un coro femminile, protagoniste dei canti saranno le donne.

Le voci maschili
Per l’occasione si uniranno a noi alcune voci maschili, per i canti dialogati.

La comunicazione
Un narratore che legherà tra loro i canti e una lettrice di documenti d’epoca faranno da fil rouge.
Una comunicazione a più voci che certamente susciterà particolare interesse.

…che il signor fermi la uère…

Storie (in)cantate di Donne

Tiziano corti, narratore – Giuditta Corti, lettrice – Marco Testori , direttore

#

Cartolina
Gli addii, le speranze
(elab A.Benedetti)

Quel mazzolin di fiori
La spensieratezza, il tradimento
(elab F.Fenice)

Se jo vès di maridâimi
Il sogno
(elab. F.Gervasi)

Ti ricordi la sera dei baci
La dura realtà
(elab F.Fenice)

Oi cara mamma i baldi alpin van via
Il vuoto nel cuore
(elab. F.Fenice)

'Ndormènzete popin
L'amore di madre
(elab. R.Dionisi)

Ai preat
La preghiera
(elab. L.Pigarelli)

La Violeta
Più che l'amor...
(elab. F.Fenice)

La si taglia i biondi capelli
Quando l'amore vince
(ela. G.Caracristi, adatt. F.Fenice)

L'artigliere
L'ardire della ricerca
(elab. F.Fenice)

Sui monti Scarpazi
La disperazione
(elab. A.Pedrotti, adatt. G.Caracristi)

Deh compiangete una povera madre
La perdita
(elab. A.Benedetti)

E c'erano tre alpin
Il ritorno
(elab. F.Fenice)

Congedo
Il futuro
(A. Diaz, C. Musatti, A. Fornari)